Aut Aut Aut: laboratorio sul teatro performativo.

Nasce dall’urgenza di indagare su uno degli aspetti più affascinanti dell’esistenza: la SCELTA. Attraverso testi, suggestioni musicali, coincidenze creative, ci soffermeremo proprio sul preciso momento in cui scegliamo, quell’attimo in cui prendiamo una direzione, quel momento in cui scegliamo di dire una cosa; il tutto verrà sviluppato attraverso l’atto performativo, che prevede una forte consapevolezza scenica, dove il testo passa in secondo piano, se non al servizio del corpo, dove la base dell’azione diventa il famigerato “Qui e ora”.

SOPRAVVISSUTI… sembrava una banale epidemia.

In questa epidemia dilagante, riusciamo a rimanere lucidi? Cosa significa sopravvivere oggi? Riusciamo a essere presenti a noi stessi? A essere consapevoli di ciò che succede intorno a noi? In teatro si chiama “Presenza Scenica”. Nella vita si chiama identità. E’ un percorso che va a toccare molteplici aspetti: il corpo, la voce, la respirazione, la presenza scenica, il rapporto con l’altro, il rapporto con lo spazio, il gesto e, seppur in maniera discreta e mai approfondita, aspetti personali di ognuno dei partecipanti. In questo laboratorio teatrale scriveremo, parleremo, soprattutto ci muoveremo per creare squarci nel mondo circostante. Testi, scene, movimenti. Tutto creato da zero. Perché il teatro è “Partecipazione Attiva”. Laboratorio teatrale aperto a tutti, non è necessaria esperienza teatrale.

La voce e le parole:

Corso di dizione, respirazione, uso della voce e public speaking.

Tratteremo le principali regole di dizione della lingua italiana, per una corretta pronuncia delle parole, con relativi esercizi di articolazione, poi si passerà alle esercitazioni pratiche di lettura di testi di varie tipologie, per terminare con alle esercitazioni di comunicazione in pubblico;

Voce e movimento:

attraverso specifici esercizi di teatro fisico (ispirati allo yoga e al metodo di Kristin Linklater) partiremo dalla fonte della produzione sonora, mirando a eliminare gli ostacoli e i blocchi nel canale dell’emissione vocale. Rilassando le tensioni muscolari, avremo la possibilità di dare spazio alla nostra voce, liberando le emozioni da quel velo che trattiene e strozza letteralmente la voce in gola.

Scopriremo la relazione tra corpo e voce, acquisendo alcuni strumenti per capire come emettere la voce naturale che tutti noi possediamo e la sua stretta relazione con il movimento. Svilupperemo una corrispondenza tra gesto sonoro e gesto fisico, nella prospettiva di un’espansione vocale e una fluidità corporea